Benvenuti

NEL SITO DELLA

PARROCCHIA DI SANT’ANDREA

TORTOLI’ (OG)

 

ORARI SANTA MESSA

 

Domenica e festivi

 

ore 07.30, 10.00, 18.00

 

durante la settimana

ore 18.00

 

il sabato ore 18.00

si celebra in S.ANTONIO

 

DOMENICA 22 APRILE

 

4° DOMENICA DI PASQUA

  

GESU' CRISTO! IL PASTORE

 

Si celebra oggi la Giornata delle vocazioni per ricordare a tutti noi che siamo chiamati a occuparci, sull’esempio di Gesù, anche delle pecore che non sono ancora del suo ovile. In particolare la Chiesa oggi ha bisogno di sacerdoti, di suore, di missionari. Il mondo ne ha bisogno. Gesù cerca tra i nostri ragazzi e ragazze qualcuno in gamba e generoso.

Diceva san Giovanni Bosco: “Ho fatto esperienza dei giovani: un terzo di loro porta in germe la vocazione sacerdotale o religiosa”. ma oggi la vocazione “a piena esistenza” si è fatta difficile. La vita comoda, pochi figli nelle famiglie, genitori gelosi delle loro creature…..  Preghiamo...

  

 

 Gesù è il “pastore buono”. L’immagine del vangelo è di immediata comprensione: Gesù non è semplicemente un pastore, ma un “pastore buono” che esercita il suo compito con delicatezza e premura. Infatti, egli “conosce” e pecore (Gv 10, 14), e questa conoscenza è il primo segno di un amore che progressivamente lo porterà a donare la sua vita per loro.

  In questo modo, l’evangelista Giovanni dice a ogni uomo che la fede è esattamente l’esperienza di chi si sente amato e conosciuto: “Noi abbiamo riconosciuto e creduto all’amore che Dio ha per noi” (1Gv 4,16). La certezza di essere amati fonda la pace e la gioia del discepolo che si sperimenta come termine dell’amore infinito di Dio, e quest’amore non è qualcosa di vago o di nebuloso, ma è il volto del pastore buono, Gesù.

  Le crisi che spesso si aprono un varco nelle pieghe del nostro cuore, tentano di intaccare proprio tale certezza. Le prove, le disgrazie che irrompono nella vita scuotono, a volte in modo drammatico, la nostra convinzione di essere amati. In questi momenti, più che il ragionamento, giova l’ascolto della Parola che ci parla della presenza di Cristo nella prova e del suo amore libero e tenace che non permetterà che il giusto soccomba sotto il peso della tristezza e dell’angoscia. L’amore del pastore buono diviene offerta della sua vita, perché “non c’è amore più grande di colui che dà la vita per chi ama” (cf. Gv 15,13). Nel dono di Cristo è coinvolto il Padre che “ha tanto amato il mondo da dare il Figlio unigenito”, servo giusto e obbediente.  

                                          Don Piero 

Preghiera

Gesù Buon Pastore,

ti affidiamo

tutti i pastori della Chiesa:

il Papa, i Vescovi,

i Sacerdoti e i Diaconi;

le persone consacrate;

i giovani che si preparano al sacerdozio e alla vita religiosa.

Sostienili e rendili

perseveranti

nel loro cammino. 

Amen! 

SCARICA E LEGGI IL SETTIMANALE DELLA PARROCCHIA

TORTOLI' IN CAMMINO 

Tortolì in Cammino 22 - 28 Aprile.pdf
Documento Adobe Acrobat 1.4 MB

  

**** BACHECA NEWS ****

 

AVVISI E PROGRAMMI DELLA PARROCCHIA

Per facilitare la presenza al Pellegrinaggio Diocesano, è in allestimento un pulman insieme alla Parrocchia di San Giuseppe. Nelle rispettive parrocchie sono già aperte le prenotazioni. Ci sono ancora 25 posti disponibili.

Durante la Santa Messa verrà ordinato Sacerdote Don Evangelista Tolu.

Accorriamo numerosi per ringraziare Dio e per chiedere l’intercessione della Madonna.

 

Domenica 22 aprile

IV domenica di Pasqua

e giornata mondiale di preghiera per le vocazioni,

 

il vescovo Antonello ordinerà presbitero

il diacono Evangelista Tolu

 

 

 

Don Evangelista nato il 26 febbraio 1979, proviene dalla diocesi di Nuoro ed è stato accolto su sua richiesta nella diocesi di Lanusei nel 2009. Dopo un anno propedeutico nel Seminario diocesano a Lanusei, grazie a una borsa di studio ha studiato come seminarista a Piacenza, nel Collegio Alberoni, frequentando la Facoltà Teologica San Tommaso d’Aquino.

  Dall’estate 2015, rientrato definitivamente in diocesi, ha svolto servizio in Curia e in Cattedrale, seguito dal Vescovo e vivendo in Seminario. Il 24 aprile 2016 è stato ordinato diacono dal vescovo Antonello nel Santuario della Madonna d’Ogliastra, in occasione del pellegrinaggio diocesano.  Dal 2017 svolge il servizio di diacono nelle comunità di Villagrande Strisaili e di Villanova Strisaili.

 

 

 

Domenica 22 Aprile 2018, “Domenica del Buon Pastore”,

si celebra in tutte le comunità cristiane la 55a Giornata Mondiale di Preghiera per le Vocazioni. Lo slogan biblico che ispira il cammino vocazionale della Chiesa Italiana è: «Dammi un cuore che ascolta» (cf 1Re 3,9). In stretta consonanza con la prospettiva del Sinodo dei Vescovi: «I giovani, la fede e il discernimento vocazionale» duplice è l'invito per la preghiera di oggi.

 

Dammi, Signore, un cuore che ascolta. Dammi, Signore, un cuore che ti pensi,

un’anima che ti ami, una mente che ti contempli, un intelletto che t’intenda,

una ragione che sempre aderisca fortemente a te, dolcissimo;

e sapientemente, o Amore sapiente, ti ami.

O vita per cui vivono tutte le cose,

vita che mi doni la vita, vita che sei la mia vita,

vita per la quale vivo, senza la quale muoio;

vita per la quale sono risuscitato, senza la quale sono perduto;

vita per la quale godo, senza la quale sono tormentato;

vita vitale, dolce e amabile, vita indimenticabile. 

Sant’Agostino

 

 

 

LA VOCE DEL SANTO PADRE  

                     

                  "LA FEDE NON SI COMPRE NE SI

                 APPICCICA COL COPIA INCOLLA"

 

 

 

 Papa Francesco prosegue la catechesi sul significato del Battesimo che, dice, «implica una risposta personale e non presa a prestito, con un copia e incolla». E raccomanda: «Fatevi il segno della Croce per ricordare che siete battezzati». Torna a chiedere di ricordare la data del proprio Battesimo («è come se fosse il secondo compleanno») spiegando come questo sacramento «suscita una dinamica spirituale che attraversa tutta la vita dei battezzati; è l’avvio di un processo che permette di vivere uniti a Cristo nella Chiesa». La vita cristiana è intessuta di una serie di chiamate e di risposte: Dio continua a pronunciare il nostro nome nel corso degli anni, facendo risuonare in mille modi la sua chiamata a diventare conformi al suo Figlio Gesù». Diventare cristiani, aggiunge Papa Francesco, «è un dono che viene dall’alto. La fede non si può comprare, ma chiedere sì, e ricevere in dono sì. “Signore, regalami il dono della fede”, è una bella preghiera!». 

   a cura di Marco LADU

 

 

La Santa Sede

Diocesi di Lanusei


 

Comune di Tortolì


Nota di Redazione 

 

nel caso si rilevi qualche errore,

s'invita l'attento visitatore alla collaborazione,

inviando una mail al seguente indirizzo

 

 webmaster@parrocchiasantandreatortoli.org

 

grazie mille