PARROCCHIA

 

SANT’ANDREA APOSTOLO

 

TORTOLI’ 

 

Benvenuti!

Orari Santa Messa

 

Festivi

07.30 - 10.00 - 17.00

 

 Feriali

17.00

 

 

Per la

partecipazione

alla Santa Messa 

si raccomanda di osservare le disposizioni

anti contagio  

 

DOMENICA 16 GENNAIO 2022

 

NON HANNO PIU' VINO

 

Nella seconda domenica del tempo ordinario, il vangelo di Giovanni ci racconta il primo miracolo compiuto da Gesù, all’inizio della sua vita pubblica.

           Gesù, assieme ai suoi discepoli, è invitato a una festa di nozze in un piccolo paese, Cana di Galilea, vicino al suo villaggio, Nazareth. C’è anche Maria, la Madre di Gesù.

Nelle feste nuziali, che allora duravano circa otto giorni, era fondamentale il vino, segno e simbolo della gioia.

Ma proprio nel pieno della festa succede qualcosa di imprevisto: viene a mancare il vino. È  “la madre di Gesù”, qui nominata per la prima volta nel Vangelo di Giovanni, che si accorge, per prima, di quello che sta accadendo. Rivolgendosi a Gesù, dice semplicemente: “Non hanno vino”. Non chiede nulla, non pretende nulla. Si affida a Lui.  Maria si fida di Gesù, del figlio e, rivolgendosi ai servi, dice: “Qualsiasi cosa vi dica, fatela”. E per questa fede avviene il miracolo, con il quale Gesù manifesta la sua gloria.

È Maria con il suo intervento e la sua fede che permette a Gesù di rivelare la sua gloria.

Quante volte arriviamo al punto di non farcela; allora abbiamo due scelte: o lasciare tutto, oppure mettersi nelle mani di Dio, affidarci a Lui, come Maria. Maria ripete anche a noi: “Fate quello che vi dirà”. Fare quello che Egli ci dirà comporta la ricerca continua della volontà di Dio. Comporta ascoltarlo prima di tutto nell’accoglienza della sua Parola nel Vangelo, poi negli avvenimenti della vita. 


 Don Piero 

PREGHIAMO

 Padre, il tuo Figlio Gesù a Cana

ha dato inizio al segno della Nuova Alleanza;

per intercessione di Maria,

cambia i nostri cuori e rendili

sempre più aperti alla gioia e al servizio: 

Amen!

scarica il settimanale della Parrocchia

"Tortolì in cammino"

3 - Tortolì in cammino 16 - 22 Gennaio
Documento Adobe Acrobat 846.8 KB

ed il Vangelo a fumetti

Vangelo a fumetti 16 dic. 22.pdf
Documento Adobe Acrobat 1.1 MB

  

**** BACHECA NEWS ****

 

AVVISI E PROGRAMMI DELLA PARROCCHIA

SETTIMANA DI PREGHIERA PER L'UNITA'

 

DEI CRISTIANI

 

18 - 25 gennaio 2022

 

“In oriente

abbiamo visto apparire

la sua stella e siamo venuti qui per onorarlo” (Mt 2,2) 

 

Papa Francesco il 10 ottobre 2021, aprendo il percorso che condurrà la Chiesa a confrontarsi sulla sinodalità, ha indicato una modalità imprescindibile di cammino. Sinodo, cioè cammino fatto insieme, nell’ascolto reciproco e di tutti, liberandoci dall’idea che qualcuno per intelligenza, studi, ruolo anche ecclesiale, detenga da solo la verità.

Questo tempo di preparazione al Sinodo è tempo per tutti noi di esserci, di ascoltare, di interrogarsi, di cercare e tentare insieme cammini. È su questi percorsi che incontreremo lo Spirito Santo e quanto ha da dirci perché la bellezza di Gesù risplenda nuova oggi agli occhi del mondo.

Ancora il Papa, nell’Omelia della Messa di apertura del Sinodo, il 10 ottobre 2021, così predicava: “Chiediamoci tutti, Papa, vescovi, sacerdoti, religiose e religiosi, sorelle e fratelli laici: noi, comunità cristiana, incarniamo lo stile di Dio, che cammina nella storia e condivide le vicende dell’umanità? Siamo disposti all’avventura del cammino o, timorosi delle incognite, preferiamo rifugiarci nelle scuse del “non serve” o del “si è sempre fatto così”? Fare Sinodo significa camminare sulla stessa strada, camminare insieme. È porsi sulla stessa via del Verbo fatto uomo, seguire le sue tracce, ascoltando la sua Parola insieme alle parole degli altri. È scoprire con stupore che lo Spirito Santo soffia in modo sempre sorprendente, per suggerire percorsi e linguaggi nuovi. Con la gioia di sapere che, mentre cerchiamo il Signore, è Lui per primo a venirci incontro con il suo amore.

Come Comunità Parrocchiale,  anche noi siamo invitati ad esprimere il nostro pensiero e i nostri desideri, affinché la  Chiesa possa continuare a dare risposte adeguate e soddisfacenti alla società del nostro tempo.

 

 DIALOGO E FRATERNITA'

 

Dialogo e fraternità” sono i due “fuochi essenziali” per superare le crisi del momento presente. Lo ha ribadito Papa Francesco nel tradizionale incontro di inizio d’anno con il Corpo Diplomatico accreditato presso la Santa Sede. Un “incontro di famiglia” in cui il Pontefice ha pronunciato un discorso ampio e articolato in cui ha segnalato analiticamente “luci e ombre” che caratterizzano il tempo presente. Dalla pandemia con le sue conseguenze sanitarie ed economiche alla crisi migratoria, dalla minaccia del “pensiero unico” con la cancellazione delle culture, alla denuncia del commercio delle armi. Con la sottolineatura che il possesso stesso delle armi atomiche è “immorale”. Con il doloroso riconoscimento degli abusi consumatisi nella Chiesa. E con una disamina delle tante situazioni di guerra e di crisi nel mondo. Tenendo sempre a mente che lo scopo della diplomazia è “aiutare a mettere da parte i dissapori della convivenza umana, favorire la concordia e sperimentare come, quando superiamo le sabbie mobili della conflittualità, possiamo riscoprire il senso dell’unità profonda della realtà”.

 A cura di Marco LADU

 

23 Gennaio 2022 - Domenica della Parola


La III Domenica del Tempo Ordinario (23 gennaio 2022), secondo quanto indetto nella lettera apostolica Aperuit Illis del 2019, viene dedicata alla celebrazione, riflessione e divulgazione della Parola di Dio. Nel nuovo anno, il tema principale diviene la sfida posta dalla pandemia causata da COVID 19: come nutrire la fede dei fedeli in una situazione di restrizione temporale delle libertà personali, compresa la ricezione dei sacramenti.  Lo strumento essenziale messo a disposizione del credente per poter rapportare la propria vita alla Parola di Dio è la metodologia di Studio del Vangelo, in modo personale o comunitario, al fine di instaurare un clima di umanità, amore, solidarietà e speranza.

 

 

La Santa Sede

Diocesi di Lanusei

 

 

Comune di Tortolì


Nota di Redazione 

 

nel caso si rilevi qualche errore,

s'invita l'attento visitatore alla collaborazione,

inviando una mail al seguente indirizzo

 

 webmaster@parrocchiasantandreatortoli.org

 

grazie mille